fbpx
La cucina perfetta – Abbina colori e finiture

La cucina perfetta – Abbina colori e finiture

COME SCEGLIERE ED ABBINARE COLORI E FINITURE DELLA CUCINA

Ciao, in questo articolo scendiamo nel dettaglio sul come definire e scegliere la finitura e il materiale della tua cucina. (Il tutorial video di questo articolo puoi trovarlo in basso dell’articolo)

I materiali, questo aspetto è strettamente correlato al tuo budget e dal colore scelto.

Certe finiture sono realizzabili solo su alcuni materiali e viceversa, Inoltre, certi materiali più nobili rispetto ad altri, potrebbero far variare di molto il tuo preventivo.

Se hai un colore preferito, puoi farti consigliare il supporto su cui realizzarlo, cercando di evitare spreco di materiali.

Ad esempio, se preferisci un’anta mono-tinta (bianca, blu, verde ecc. che sia lucida o opaca) non conviene utilizzare un supporto di vero legno. Viceversa se ti piace vedere la venatura del legno è meglio optare o per l’impiallacciato (rivestimento in vero legno) o per una fedele riproduzione di esso in laminato (rivestimento in finto legno), ma in questo caso fatti consigliare sulla qualità stessa dei rivestimenti.

I materiali di cui bisogna tener conto al momento dell’acquisto di una cucina sono per:

  • STRUTTURA: generalmente è in truciolato rivestita, in laminato ma, per i clienti più esigenti, può essere scelto in multistrato rivestito in laminato.

In questi componenti è importante che vengano utilizzati materiali idrorepellenti, perché, diverse sono le sollecitazioni che potrebbero compromettere l’integrità degli stessi. Ad esempio nella zona piano cottura, i vapori sprigionati, potrebbero rovinare le casse dei moduli superiori se non realizzati in materiale idrorepellente e questo vale anche per i pensili scolapiatti e per il modulo sotto lavello.

  • ANTE: esse sono realizzate praticamente in tutti i materiali disponibili e quindi bisogna valutare in base all’ effetto finale che vuoi realizzare ed al budget di cui disponi qual è meglio scegliere (il discorso dell’idrorepellenza vale anche per questi elementi).

  • PIANO DI LAVORO: Anche qui conta l’effetto finale che vuoi realizzare, il colore e sempre e soprattutto quanto del tuo budget vuoi impegnare in questo elemento. Uno dei migliori a livello di resistenza è l’agglomerato di quarzo, ma può essere realizzarlo anche in laminato, vetro, inox ecc. Il piano di lavoro è, senza dubbio, l’elemento più sollecitato della cucina, quindi se avanza qualche “spicciolo”, il mio consiglio è di utilizzarlo qui!

I materiali migliori da utilizzare sono oggetto di più di un articolo dedicato. È un argomento molto complesso ed articolato.

I colori hanno il potere di suscitare ed alimentare le nostre emozioni.

I colori caldi, per esempio, possono creare un’atmosfera rilassante.

Immagino che ti sia capitato di entrare in un locale (bar, pub, pizzeria ecc) e sentirti a tuo agio, questo è dovuto a sia allo stile dell’arredamento che ai colori utilizzati… tutto questo è possibile farlo anche a casa tua.

Il tutto è molto soggettivo, quello che i colori e lo stile possono suscitare in una persona potrebbero essere opposte in un’altra.

Oggi oltre alle classiche finiture monocromatiche, lucide o opache, è possibile trovare sul mercato finiture spazzolate, fiammate o grezze, ed al momento queste superfici materiche sono di grande tendenza.

Su di esse prevalgono i toni naturali e le essenze legnose.

Stesso discorso soggettivo vale per il piano di lavoro.

Prima di scegliere un colore o una finitura, è importante valutare gli elementi che già caratterizzano la tua abitazione (pavimento, piastrelle, carte da parati, infissi o altri arredi già inseriti nella stanza).

Un pavimento effetto legno o vero parquet potrebbe limitare, ad esempio, la scelta della finitura ai colori mono-tinta chiari o scuri in base alla tonalità del pavimento.

È usanza comune che, utilizzare delle finiture legnose sulla cucina, non sia il massimo avendo già un pavimento in legno o effetto legno; questa però non è una regola… È possibile utilizzare degli effetti frassinati o tranchè, magari senza nodi a vista, poichè nonostante 2 effetti legno, sono molto discreti ed accostabili ai nodati del vostro pavimento.

Gli infissi (porte o finestre), non dovrebbero condizionare troppo la scelta del colore.

Colori che fanno da padrone nel mondo degli infissi, come ciliegio e rovere sbiancato, sono finiture non molto utilizzate nel settore arredamento. Ciononostante, se riuscissimo ad amalgamare anche il colore degli infissi in un’unica grande scala cromatica, di sicuro l’effetto finale sarà più gradevole.


Anche altri arredi già presenti nella stanza potrebbero influire sulla scelta come ad esempio tavolo e sedie in uno scurissimo noce nazionale di cui non vuoi disfarti. In questo caso abbinare colori e finiture più neutre possibile.

Potrebbe per esempio andare benissimo il bianco in tutte le sue versioni opaco, lucido o frassino. Il concetto vale ovviamente per tutti quegli arredi classici a finitura scura che vuoi inserire all’interno del tuo arredamento.

Tutti questi sono solo consigli tecnici che possono essere di aiuto nello scegliere il colore o finitura più giusta per casa tua.

Ricordate, però, che il colore e abbinamento migliore che potrai utilizzare è quello che preferisci e che il tuo animo gradisce.

Per finire, ma non per minore importanza, da quest’anno, è presente un nuovo studio di progettazione in esclusiva assoluta per in clienti di Casanova Arredamenti, nel quale poter realizzare la stanza da arredare, o l’intero appartamento, in modo talmente realistico, da poter renderti conto effettivamente degli spazzi ingombrati e accostamento finiture, come se i mobili fossero montati già in casa tua, e la visione in Realtà Virtuale della tua casa.

A presto.

Ciao, vuoi approfittare delle nostre promozioni attive per arredare la tua casa??

Clicca il pulsante BLU ed accedi alla sezione riservata a tutte le promozioni di CASANOVA ARREDAMENTI

Ciao sono Marco Inverardi, titolare dell’azienda CASANOVA ARREDAMENTI

Mi occupo di arredamento da circa 16 anni, infatti ho iniziato a lavorare nel settore dal 2003, dapprima come dipendente in altri store del mobili e dal 2010 per conto mio, anno in cui è nata appunto CASANOVA a Valenzano in provincia di Bari.

La mia più grande passione in questo mondo è per la progettazione che è in continua crescita ed evoluzione, infatti oggi siamo tra i primi ad utilizzare un sistema di progettazione 3D.

In buona sostanza, grazie a programmi evoluti di grafica che gestisco personalmente, ed a strumenti come il visore ottico, possiamo farti immergere nella REALTA’ VIRTUALE, mostrandoti realmente gli spazi e come sarà la tua casa se viene arredata da noi.

Se desideri maggiori informazioni di qualsiasi tipo che possa competerci, compila il modulo che segue

commenta con il social che preferisci

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi il menu